Sistema CIA
26.01.2016

NUOVO REGIME PER LE AUTORIZZAZIONI DI NUOVI IMPIANTI VIGNETI

leggi »
09.04.2015

Servizio civile nazionale

leggi »
vedi tutti »»





26.01.2016

NUOVO REGIME PER LE AUTORIZZAZIONI DI NUOVI IMPIANTI VIGNETI

Con il 31/12/2015 si è concluso il vecchio regime per la gestione dei diritti di reimpianto vigneti. Come illustrato nelle precedenti edizioni tutti i diritti in portafoglio alle aziende a tale data dovranno essere trasformati in autorizzazioni entro il 31/12/2020 ed utilizzati poi entro tre anni.
Con il DM 12272 del 15/12/2015 si definiscono le linee guida per l’assegnazione delle nuove autorizzazioni per l’impianto dei vigneti. La superficie vitata nazionale potrà aumentare dell’1% per il 2016, ovvero verranno messi a disposizione circa 6400 ettari ripartiti proporzionalmente tra le varie regioni, in base alla specifica superficie dichiarata nello schedario viticolo regionale.
Queste autorizzazioni potranno essere richieste dalle singole aziende tra il 15 febbraio e il 31 marzo di ogni anno in modalità telematica in ambito SIAN (sistema informativo agricolo nazionale).
Le aziende che intendono presentare domanda devono avere un fascicolo aziendale aggiornato con le superfici ammissibili per l’impianto del nuovo vigneto. Dalle superfici ammissibili sono escluse le superfici con vigneti per uva da vino, le superfici boschive ed i pascoli in altura. Inoltre, sono escluse le superfici su cui sono presenti vincoli di qualunque tipo che ne impedirebbero la trasformazione in vigneti. Il produttore attesta con autocertificazione, sotto la propria responsabilità, l’assenza di vincoli di qualsiasi genere.
Se le superfici richieste saranno superiori a quelle disponibili a livello nazionale, si procederà alla ripartizione proporzionale su base regionale. Le autorizzazioni non assegnate ad alcune regioni potranno essere rassegnate alle regioni con domande in esubero. Se la superficie assegnata alla singola azienda sarà inferiore al 50% di quella richiesta la stessa potrà rinunciare all’autorizzazione. In caso contrario avrà tre anni di tempo per realizzare il vigneto. Il non utilizzo delle autorizzazioni concesse è soggetto a sanzioni.
Le richieste ammissibili sono raccolte a livello nazionale entro il 30 aprile di ogni anno. Il ministero comunicherà alle regioni l’elenco delle aziende a cui devono essere concesse le autorizzazioni. Tali autorizzazioni saranno concesse dalle regioni competenti entro il 1 giugno di ogni anno.
Le nuove autorizzazioni non potranno beneficiare degli aiuti previsti dai bandi ristrutturazione e riconversione a cui si potrà accedere solo se titolari dei diritti in portafoglio al 31/12/2015.


scarica file »

« torna all'elenco



I prodotti tipici della provincia di Treviso e la vendita diretta in azienda agricola

www.comproincampo.it





Agricoltura e vita | CAF | INAC | CAA | Turismo Verde | AIEL | AGIA | Donne in Campo | ANP | ©2008 CIA Treviso | P.iva 03013650266 | cia.treviso@ciatreviso.it